News

Scommesse sportive, parte la tassa sul margine: dai Monopoli indicazioni agli operatori

ROMA – Le scommesse “made in Italy” saranno tassate calcolando la differenza tra gli incassi e le vincite pagate, con il prelievo al 18% sul margine delle giocate in agenzia e al 22% per quelle online. E’ quanto ricorda in una nota l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, che fornisce agli operatori le indicazioni per la nuova modalità di pagamento introdotta dalla legge di stabilità 2016 e in vigore dal 1° gennaio e in vista dei primi pagamenti mensili.


L’imposta dovuta è “pari alla differenza tra le somme giocate e le vincite corrisposte complessivamente in ciascun mese”, si legge nella nota. Si considerano somme giocate quelle “al netto dei biglietti annullati e rimborsabili mentre includono gli eventuali bonus utilizzati dal giocatore”, mentre le vincite “sono comprensive di tutti i biglietti vincenti e, in caso di variazione di referto, sono prese in considerazione per il calcolo della liquidazione giornaliera le sole vincite corrisposte in conseguenza dell’ultima refertazione”. FP/Agipro

 

Agipronews.it


Back To All News

Tags: Curacao gaming licence,gaming licence,Financial Institution Licence,Payment Institution,Incorporation of company in Malta,Malta gaming licence,online gaming license,Incorporation of company in Bulgaria,E-Money licence

.................................